Prestiti ecologici in rialzo grazie alle agevolazioni statali

Secondo quanto affermato dall’Abi nel suo rapporto Green Energy 2012, i prestiti ecologici starebbero subendo una ulteriore spinta – pur in tempi di profonda crisi – grazie alle agevolazioni statali che sono state predisposte nel corso di questi ultimi anni, e che stanno avvicinando un maggior numero di persone al panorama dell’ecosostenibilità, invogliando le stesse a indebitarsi per supportare progetti di riqualificazione energetica, l’installazione di pannelli solari fotovoltaici, e tanto altro ancora.

I prestiti ecologici hanno così potuto rappresentare una sorta di “oasi felice” all’interno di un contesto – quello dei finanziamenti bancari – non certamente soddisfacente. In particolare, stando a quanto affermato dall’Associazione bancaria italiana, durante gli ultimi anni le banche si sarebbero impegnate molto nell’offrire specifiche tipologie di finanziamento, stanziando ben oltre i 15 miliardi di euro.

Risultano inoltre essere in netta crescita i finanziamenti bancari “verdi” offerti dagli istituti di credito: Intesa Sanpaolo e Unicredit, i due principali big bancari nazionali, posseggono da tempo un discreto portafoglio di prodotti di riferimento per il mondo dell’energia sostenibile e della sostenibilità ambientale, garantendo alla propria clientela una serie di servizi appositi, in grado di soddisfare anche le esigenze più dinamiche e specifiche.

Oltre ai finanziamenti offerti dagli istituti di credito, a consentire una rapida evoluzione della situazione sono anche le normative a livello europeo, che hanno richiesto un adeguamento, a livello nazionale, del settore immobiliare alle best practice internazionali.

Si pensi, ad esempio, alla direttiva comunitaria 2010/31/CE, che a partire dal 2012 ha imposto la fissazione dell’individuazione della prestazione energetica degli edifici, o ancora quanto previsto all’interno del Decreto Rinnovabili, secondo cui entro la fine dell’anno occorrerà adeguarsi alle linee guida europee, predisponendo dei valori di riferimento per i professionisti del settore.