Auto: noleggio leasing e prestito

Noleggiare un autoIl settore dell’affitto auto si articola in diverse modalità operative, rappresentate principalmente dal noleggio (sia a breve che a lungo termine) che dal leasing.

Abbastanza diffusa soprattutto nelle grandi aziende è invece la soluzione del prestito, nella quale un’auto viene concessa a titolo gratuito a un dipendente dell’azienda come benefit o per lo svolgimento del proprio lavoro.

Le diverse tipologie di affitto auto

Il leasing è una soluzione finanziaria che permette ad un utente, detto locatario, di ricorrere ad un affitto auto dietro pagamento di un canone periodico (solitamente mensile o bimestrale).

Il periodo di tempo minimo previsto per il leasing è di due anni, al termine dei quali il locatario può decidere se riscattare l’autovettura, prenderne un’altra in leasing oppure cessare definitivamente il contratto con il locatore.

Il noleggio prevede invece l’affitto auto per periodi di tempo di durata variabile, da pochi giorni sino ad alcuni mesi o anche più. Nel caso di noleggi a lungo termine, così come nel leasing, l’utilizzatore versa un canone mensile comprensivo di tutte le spese e non è tenuto né alla manutenzione dell’autovettura né al pagamento di bollo o assicurazione.

Il prestito di auto, infine, è una particolare forma di finanziamento che permette di acquistare un’autovettura dietro pagamento di rate a scadenze fisse da versare all’istituto che eroga il prestito. In questa definizione possono rientrare anche le autovetture concesse in utilizzo ai propri dipendenti.

La convenienza economica dell’affitto auto

Sono in costante aumento le persone che scelgono la soluzione del noleggio auto a lungo termine o del leasing. L’affitto auto a lungo termine può rappresentare una valida alternativa per le persone che non intendono possedere un’autovettura, ma semplicemente utilizzarla.

Inoltre nel canone di affitto sono già incluse le spese di gestione e manutenzione dell’auto, esonerando pertanto l’utilizzatore dal pagamento di queste spese.

I professionisti in possesso di partita IVA sono senza dubbio avvantaggiati dal leasing, dal momento che le spese possono essere detratte dalle tasse sino al 50%.

Queste agevolazioni dal punto di vista fiscale rappresentano il motivo per il quale solo chi ha una partita IVA trae effettivamente un vantaggio economico dalla soluzione del leasing.